...

Il Reparto Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e i militari della Guardia di Finanza della Spezia, a seguito di una attenta analisi dei flussi delle merci in arrivo, hanno sequestrato 82 ornamenti di vario genere realizzati in avorio africano e una sezione di tronco di ebano, beni di proprietà di una cittadina venezuelana residente nella provincia di Arezzo.


...

I finanzieri del Comando Provinciale di La Spezia, nel corso di un servizio volto al contrasto delle truffe in materia di reddito di cittadinanza, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria 32 soggetti di nazionalità rumena che, indebitamente, hanno percepito tale beneficio economico per un importo complessivo di circa 300 mila euro, 17 soggetti per il reato di sostituzione di persona e 6 per il reato di riciclaggio, per un totale complessivo di 55 soggetti denunciati.


...

Al termine di un’articolata attività di indagine, diretta alla tutela della salute pubblica, della sicurezza alimentare e alla repressione delle frodi nel commercio, i finanzieri del Comando Provinciale di La Spezia coadiuvati dai dirigenti veterinari dell’ASL 5 del medesimo capoluogo, hanno riscontrato condotte illecite perpetrate presso uno stabilimento di depurazione di molluschi bivalvi (mitili e ostriche) insistente nella provincia della Spezia, deferendo all’Autorità Giudiziaria 6 operatori del settore della filiera per il presunto reato di frode nell'esercizio del commercio.



...

Si è svolta dal 1° al 31 Ottobre 2023 la fase operativa della JO DEMETER, Operazione doganale congiunta finalizzata alla repressione dei traffici transfrontalieri illegali di rifiuti controllati ai sensi della Convenzione di Basilea e del commercio illegale di sostanze che riducono lo strato di ozono (ODS) e F-GAS, controllate nell’ambito del Protocollo di Montreal.


...

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza unitamente ai funzionari del Reparto Antifrode ADM della Spezia, a seguito di una attenta analisi dei flussi delle merci in arrivo, hanno sequestrato oltre 14.000 articoli di rubinetteria provenienti dalla Cina, ma posti in vendita con la falsa indicazione di origine “Made in Italy” da una società sita in provincia di Brescia.