SEI IN > VIVERE LA SPEZIA > CRONACA
articolo

Truffa e reati di falso. Misure interdittive per gli amministratori di una società

2' di lettura
104

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di La Spezia hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misure interdittive emessa dal Presidente del Tribunale Dott.ssa Diana Brusacà, in funzione di G.I.P., nei confronti di tre soggetti coinvolti nella gestione di una società che, a seguito di partecipazione ad un bando pubblico emesso dal Comune della Spezia, era riuscita ad ottenere la licenza utile per effettuare un servizio di trasporto di persone a fini turistici mediante l’uso di un trenino lillipuziano.

Le indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica, hanno permesso di ipotizzare, sulla base di gravi indizi di colpevolezza, la commissione in capo ai tre soggetti - il legale rappresentante ed i due amministratori “di fatto” della società - dei reati di truffa aggravata e di istigazione alla falsità materiale ed ideologica, finalizzati all’ottenimento della necessaria licenza per svolgere l’attività.

In particolare, i tre si sarebbero adoperati dapprima in un’opera di contraffazione del certificato di omologazione della motrice del trenino, attestando falsamente, con la compiacenza del titolare di un'officina brianzola, di aver installato sul mezzo un dispositivo in grado di portarne l’omologazione da Euro 0 ad Euro 5, considerato che il bando comunale richiedeva l’uso di veicoli in possesso di omologazione Euro 4 o superiore. Avrebbero, poi, prodotto ulteriori attestazioni false riguardanti altre specifiche tecniche del mezzo, inducendo così in errore la commissione preposta alla valutazione dei requisiti dei partecipanti al bando e riuscendo in tal modo ad ottenere illecitamente il titolo autorizzatorio.

Sono questi i motivi che hanno portato l’Autorità Giudiziaria ad emettere le misure interdittive del divieto temporaneo di contrattare con la Pubblica Amministrazione e del divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali, notificate agli indagati ed alle amministrazioni interessate dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Spezia.






Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2023 alle 18:51 sul giornale del 02 agosto 2023 - 104 letture






qrcode