Giorno della Memoria, il monito perché quel periodo oscuro della storia non si ripeta mai più

1' di lettura 27/01/2022 - Il 27 gennaio 1945 si aprirono i cancelli di Auschwitz svelando al mondo intero l’orrore della Shoah, lo sterminio degli ebrei attuato dal regime nazista

Nel Giorno della Memoria riportiamo le parole di Primo Levi, lui stesso deportato, "È successo e quindi può succedere di nuovo" come monito perché quel periodo oscuro della storia non si ripeta mai più








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 10:55 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di cultura, liguria, comunicato stampa, Regione Liguria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHMi





logoEV