I fondi della "ecotassa" per potenziare la raccolta differenziata in Liguria

rifiuti raccolta differenziata porta a porta 1' di lettura 14/12/2021 - 1,8 milioni di euro dalla cosiddetta "ecotassa" saranno utilizzati per incrementare la raccolta differenziata su tutto il territorio regionale. Gli interventi previsti a seconda delle necessità individuate dalle singole Province: 

LA SPEZIA
- due nuovi centri per la raccolta differenziata ad Arcola e Luni
- potenziamento dei 12 centri di raccolta esistenti: Ameglia, Deiva Marina, Follo, Framura, Stagnoni, Piramide, Lerici, Levanto, Rocchetta di Vara, Santo Stefano di Magra, Sarzana e Varese Ligure

IMPERIA
- ristrutturazione del centro di raccolta di Chiusanico
- acquisto di una pesa per il centro di Artallo

SAVONA
- potenziamento del centro di raccolta di Quiliano
- nuove attrezzature e passaggio a tariffa puntuale dell'intero bacino

CITTÀ METROPOLITANA DI GENOVA
- potenziamento dei centri di raccolta (Casella, Ronco Scrivia, Masone, Rovegno e Genovesato)
- acquisto di ecovan, eco-isole, macchinette mangiaplastica e altre azioni di comunicazione e coordinamento

L’obiettivo è migliorare ulteriormente i risultati della raccolta differenziata in Liguria, andando a superare il 65% e minimizzando la quantità di rifiuto indifferenziato da trattare e smaltire






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2021 alle 11:15 sul giornale del 15 dicembre 2021 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, raccolta differenziata porta a porta, liguria, comunicato stampa, Regione Liguria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/czNf





logoEV