Vaccini in vacanza, Toti: “Per reciprocità vaccinale con Lombardia serve accordo specifico. Aspettiamo risposta da Milano”

1' di lettura 26/07/2021 - “Regione Liguria ha avviato e sottoscritto un accordo di reciprocità vaccinale con il Piemonte che ha portato 2.370 turisti piemontesi a prenotarsi per ricevere una dosa nel nostro territorio, ed era e rimane pronta a fare lo stesso con la Lombardia.

La circolare del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo presuppone che si stringano accordi tra una regione e l’altra per rendere effettiva l’opportunità dei vaccini in vacanza: noi abbiamo proposto di avviare l’accordo alla Lombardia, che rappresenta un importantissimo bacino di utenza in termini turistici per la Liguria, le nostre strutture sanitarie sono pronte, ma non abbiamo ricevuto riscontri da Milano”.

Così il presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Giovanni Toti, a precisare le motivazioni dell’assenza di reciprocità vaccinale tra Liguria e Lombardia.

“Per procedere con i vaccini in vacanza – prosegue Toti – la circolare del generale Figliuolo delinea una possibilità, che però deve essere concretizzata mediante accordi specifici che definiscano le regole di ingaggio, le modalità di prenotazione e il trasferimento delle informazioni sanitarie tra i due sistemi.

La Liguria si è messa a disposizione e aveva contattato Regione Lombardia: attendiamo una risposta per poter procedere, al più presto e senza problemi, nell’interesse dei cittadini delle due regioni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2021 alle 12:14 sul giornale del 27 luglio 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, liguria, comunicato stampa, Regione Liguria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cb8q





logoEV